Samassi

Confartigianato, si vari ddl urbanistica

"I sardi credono ancora nella casa e nelle costruzioni ma hanno paura dell'incertezza normativa e delle tasse. Per questo, per le imprese e per chiunque voglia costruire o migliorare gli immobili, chiediamo più certezze e meno burocrazia: fate presto". E' l'appello lanciato al Consiglio regionale da Giacomo Meloni, presidente di Confartigianato Edilizia Sardegna, in merito al dibattito nel dibattito sulla Legge Urbanistica in discussione in questi giorni in Commissione Governo del Territorio. "Questo disegno di Legge, che speriamo possa venir approvato presto e con convinzione da parte di tutti - continua Meloni - ha l'occasione storica, forse unica e irripetibile, di mettere insieme, seppur nelle rispettive diversità, particolarità e necessità, maggioranza e opposizione, imprese e ambientalisti, cittadini e amministrazioni. Non possono esserci mere contrapposizioni ideologiche se si tratta di riqualificare i territori, valorizzare zone poco sviluppate, far crescere l'economia e creare opportunità". Secondo l'esponente di Confartigianato, "bisogna sempre aver presente che tra addetti, indotto e relative famiglie, direttamente e indirettamente, dalle costruzioni traggono sostentamento circa 120mila sardi". "Ribadiamo di essere favorevoli alle proposte, contenute nel Disegno di Legge, approvato in Giunta 13 mesi fa - sottolinea il presidente degli Edili - che riguardano la semplificazione delle procedure, il taglio dei tempi di approvazione dei progetti e la certezza della loro regolarità amministrativa, la riduzione del consumo del suolo attraverso la riqualificazione dell'esistente, l'introduzione del meccanismo dei bandi per l'attuazione dei nuovi insediamenti e la possibilità del miglioramento delle strutture turistiche esistenti senza dimenticare che verrebbero facilitati anche gli interventi di demolizione, anche parziale, e ricostruzione per il miglioramento della qualità edilizia e ambientale. Crediamo che questa Legge possa essere un valido strumento per la pianificazione dell'intero territorio regionale".(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie