Marta Mari commuove in Suor Angelica

Pubblico in lacrime e quindici minuti di applausi per Suor Angelica, al Teatro Lirico di Cagliari, sotto la guida del Maestro Donato Renzetti, e l' interpretazione della debuttante Marta Mari, appena 25 anni, nel ruolo principale di Suor Angelica, che si toglie la vita dopo aver saputo della morte del figlio strappatole dalla nascita, protagonista dell'opera in un atto di Giacomo Puccini, su libretto di Giovacchino Forzano. "Sono contentissima - dice a caldo subito dopo lo spettacolo Marta - ho 25 anni quindi un debutto così importante a quest'età è già una cosa particolare, per di più con un'opera che io amo alla follia. Sono un'amante di Puccini e il mio primo debutto di carriera con un ruolo pucciniano è un'emozione grandissima. È un'opera molto molto forte dal punto di vista sia psicologico che emotivo. Se sono riuscita a far piangere il pubblico, è strano da dire, ma sono contenta, era quello che volevo".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Samassi

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...